Pubblicità online: come ottenere nuovi clienti con le inserzioni

Pubblicità online: come ottenere nuovi clienti con le inserzioni

Ecco i 3 principali mezzi che si possono utilizzare per raggiungere i tuoi potenziali clienti sul web tramite la pubblicità a pagamento.

Foto e video non bastano, bisogna mettere dei soldi per essere visibili!

Nel momento in cui si decide di intraprendere una strategia digitale per la propria azienda bisogna sempre prendere in considerazione la possibilità di creare delle inserzioni pubblicitarie.

Non basta infatti pubblicare una foto ogni tanto per ottenere la magia di arrivare a tutto il paese!

Quando attivi i tuoi servizi online (sito web o social) è fondamentale sponsorizzare i propri contenuti, senza fare ciò sarebbe come aprire un negozio in una grande città, in una via secondaria senza neanche appendere le insegne esternamente: quelli che ti seguono già e sanno dove ti trovi probabilmente entreranno, gli altri non sapranno neanche della tua esistenza.

Il web ci offre diverse metodologie per raggiungere i nostri potenziali clienti da aggiungere a quelli che già frequentano la nostra attività, andiamo a vedere assieme le più utilizzate:

  1. Facebook e Instagram Ads
  2. Google Ads
  3. Linkedin Ads

Se per te invece questo è arabo, vai direttamente alla morale finale cliccando qui.

Facebook e Instagram Ads

Facebook Ads è il metodo più efficace e meno costoso per raggiungere gli utenti del web.

Negli ultimi anni il social network di Mark Zuckerberg ha diminuito gradualmente la copertura organica. Per copertura organica intendiamo tutti i post (foto/video/testo) pubblicati da una pagina senza dover ricorrere a pagare per la visibilità di quel post.

Cosa vuol dire quindi?

Facebook sulla nostra bacheca ci fa vedere solamente il 20% delle pagine che seguiamo, il 75% i post degli amici e il 5% di pubblicità sponsorizzata.

Ogni pagina ha solo il 5% di possibilità di comparire nel feed di Facebook con i post organici

Ecco perché negli ultimi anni Facebook ti invita caldamente a rafforzare la tua audience pagando per sponsorizzare i post della tua pagina aziendale.

Perché scegliere Facebook per le tue campagne pubblicitarie?

Facebook non sta morendo, anzi è ancora tra la piattaforme online più utilizzate e dove si trova il pubblico più incline a spendere: gli utenti attivi tra i 18 e i 64 anni ricopre l’80% e come abbiamo già detto è una delle piattaforme più convenienti come prezzi tra quelle che ti consigliamo.

Il discorso è molto simile per Instagram, il pubblico è leggermente più giovane rispetto a Facebook ma la maggior parte degli utenti è maggiorenne: la fascia d’età più popolare riguarda gli utenti tra i 18 e i 34 anni.

Come riconoscere i post sponsorizzati su Facebook

I post sponsorizzati di Facebook nel feed sono riconoscibili dalla scritta ‘sponsorizzato’ sotto alla pagina dell’inserzionista.

Non sempre ce ne accorgiamo e interagiamo con il post senza renderci conto che è un contenuto di una pagina che non seguiamo.

Google Ads

Google Ads è un servizio di Google che ti permette principalmente di comparire tra i primi risultati della ricerca per una parola chiave specifica, teoricamente.

Praticamente è molto più difficile di quanto sembra: spesso sono le grandi aziende a ricorrere a Google Ads per i costi e la complessità di un annuncio.

Infatti per fare un annuncio che ti permetta di ottenere risultati e comparire tra i primi posti nella ricerca, c’è bisogno di un attento studio delle parole chiave cercate dagli utenti e di un cospicuo budget, ma non solo!

Come si riconoscono gli annunci sui risultati di ricerca di Google?

Le campagne pubblicitarie nella rete di ricerca solitamente sono i primi 4 e gli ultimi 3 di ogni pagina della pagina dei risultati (chiamata SERP) e sono caratterizzati dalla scritta in grassetto ‘Annuncio’.

Google Ads comprende altri tipi di campagne pubblicitarie, i banner della rete Display:

  1. Campagna per la rete Display
    Sono i banner che compaiono nei siti che ne ospitano la pubblicità e si distinguono dalla X azzurra, solitamente in alto a destra, che ti permette di chiudere l’annuncio.
  2. Campagna Video
    Sono gli annunci video che compaiono prima, dopo o durante un video su Youtube.
annuncio-google-ads-banner
In questa schermata in alto e in basso si possono notare due differenti campagne rete display di Google Ads.

Infine Google Ads ci mette a disposizione anche le Campagne Shopping o le campagne app, dedicate rispettivamente ad annunci di Google Shopping e a banner pubblicitari che compaiono su applicazioni mobile.

Perché scegliere Google Ads per le mie campagne pubblicitarie?

Per essere sicuri di apparire tra i primi per un determinato prodotto (Campagne rete di ricerca) o ad esempio per far notare il tuo brand durante un video su Youtube (campagne video).

L’investimento dovrà essere alto per “vincere” l’asta contro altre grosse aziende interessate alle stesse parole chiave.

Linkedin Ads

Linkedin è una piattaforma prettamente dedicata ai professionisti, alla ricerca del lavoro e della relazione orientata al business. 

In molti ambiti lavorativi è importante “mettere in mostra il proprio personal branding”: magari commentando i fatti della settimana del settore specifico, così da aggiungere/attirare nuovi contatti lavorativi potenzialmente utili.

A cosa servono le pubblicità su Linkedin quindi?

Se cercate un pubblico professionale, probabilmente nel mondo del digital, è il luogo per voi: la scelta degli interessi è molto più dettagliata rispetto a piattaforme come Facebook Ads o Google Ads.

Essendo più dettagliato e mirato a professionisti, il costo per ogni annuncio è molto elevato e il pubblico è molto più ristretto rispetto agli altri social.

Qual è la piattaforma pubblicitaria giusta per il tuo business?

Scrivici per confrontarci e capire qual è la campagna pubblicitaria più giusta mirata al tuo pubblico, saremo felici di parlarne assieme davanti ad un buon caffè, naturalmente in agenzia!

Hai solamente dei dubbi su quanto hai letto? Scrivici una mail o sui social, saremo felici di risponderti!